Amianto? Trasformalo in Energia Pulita. Case study 4Energy

amianto

Amianto, noto anche come eternit, è stato un materiale isolante e fonoassorbente così “in voga” nell’edilizia degli anni ’70 e ’80 per la sua versatilità e i costi contenuti, che oggi è ancora presente in molti tetti di aziende e abitazioni. L’amianto è stato, pertanto, classificato tra le sostanze cancerogene. La legge impone di eliminarlo o in ogni caso trattarlo con le dovute cautele. Oggi vi sono specifici incentivi fiscali per intervenire.

LEGGI ANCHE: “Rimozione amianto: non più un problema ma un’opportunità con il fotovoltaico

Riqualificare un tetto con copertura in amianto: quali le agevolazioni

Oggi rimuovere l’amianto, sostituirlo con una nuova copertura e su questa installare un impianto fotovoltaico è davvero conveniente. Qual’è il vantaggio? Con gli incentivi del Decreto Fer, sei in grado di ripagare non solo l’investimento dell’impianto fotovoltaico ma anche la rimozione dell’amianto e il rifacimento del tetto. Questo investimento, quindi, ti permette di riqualificare l’immobile o il capannone industriale e avere un rendimento.

LEGGI ANCHE:

fotovoltaico

Rimozione amianto e sostituzione con fotovoltaico nei capannoni industriali

In questo articolo ci focalizzeremo sulla riqualificazione di capannoni industriali in amianto con la conseguente installazione di impianti fotovoltaici. Ogni azienda, a seconda delle dimensioni e del core business, avrà un proprio consumo energetico.

Quando risulta conveniente rimuovere l’amianto? Quando l’azienda ha un consumo energetico ridotto o elevato? La risposta è molto semplice: in tutti i casi.

Seguiranno casi concreti di aziende nostre clienti che presentano tre volumi di consumi energetici differenti, connessione BT e incentivi gruppo Fer1 Registro A-2 .

CASE STUDY

1) CESSIONE TOTALE DELL’ENERGIA

Realizzato impianto fotovoltaico di 99.36 kw su tetto a falda a Lequile (LE). Moduli Longi Solar 360 kw e Inverter 33KTL Huawei FusionSolar. In questo primo case study, il nostro cliente ha usufruito dell’incentivo derivante dal Decreto FER1 con cessione totale dell’energia in quanto è una società che registra bassi consumi energetici.

amianto fotovoltaico

Nell’andare a realizzare l’impianto fotovoltaico, gli incassi per il cliente sono rappresentati dalla vendita dell’energia con la tariffa onnicomprensia (come prevista dal Decreto Fer) e dall’incentivo sull’amianto (relativo all’energia prodotta).

2) AUTOCONSUMO CON SEU

Realizzato impianto fotovoltaico di 85 kw su tetto a falda a Maglie (LE). Moduli Longi Solar 450 kw e Inverter 33KTL Huawei FusionSolar. Il nostro cliente ha usufruito dell’incentivo derivante dal Decreto FER1 con cessione parziale con SEU. Quindi il soggetto proprietario dell’impianto fotovoltaico è diverso dalla società che consuma tale energia.

Qual’è il vantaggio? L’energia che l’azienda autoconsuma viene risparmiata in bolletta; l’energia che l’azienda non consuma viene venduta in cambio di una tariffa onnicomprensiva (incentivo); inoltre, l’azienda incassa l’incentivo sull’amianto. In questo caso, la proprietaria dell’impianto fotovoltaico dell’immobile è diversa dalla società sotto che consuma l’energia.

3) AUTOCONSUMO

Realizzato impianto fotovoltaico di 170 kw a Maglie (LE). Il nostro cliente ha usufruito dell’incentivo derivante dal Decreto FER1 in autoconsumo. Rispetto ai precedenti, in questo caso si registrerà il minor tempo di rientro dell’investimento.

Nel caso di autoconsumo dell’energia, il cliente può scegliere di venderla o autoconsumarla. Nella seconda ipotesi, si avrà la massima convenienza, in quanto si avrà un risparmio in bolletta, l’incentivo sull’energia venduta e l’incentivo sull’amianto.

 

Logo 4Energy

Hai un tetto con copertura in amianto? 4Energy sostituisce l’Eternit in Energia Pulita grazie all’installazione di un Impianto Fotovoltaico.

Scopri la Soluzione 4 Energy a Costo Zero.

APPROFITTA SUBITO DELL’INCENTIVO. CONTATTACI ORA:

Telefono: 0735 586045

Email: info@4-energy.it

0 Comments