Fotovoltaico: le attuali agevolazioni e incentivi per aziende e piccole e medie imprese

fotovoltaico-agevolazioni-aziende

AGEVOLAZIONI FOTOVOLTAICO AZIENDA – La spesa per i consumi energetici è una delle voci di costo che grava maggiormente sui bilanci aziendali. Come ridurre le bollette senza danneggiare la produttività e migliorare l’efficienza? L’installazione di un impianto fotovoltaico è la soluzione ideale. Abbiamo chiesto a Pierfrancesco Morganti della FinConsul srl quali sono le attuali agevolazioni per un’azienda che volesse investire sulle Rinnovabili.

Pierfrancesco-Morganti

Perchè un azienda dovrebbe installare un impianto fotovoltaico?

Il fotovoltaico è una soluzione vincente per l’impresa in quanto aiuta ad abbassare i costi di produzione. Perchè scegliere l’energia rinnovabile? I vantaggi sono molteplici:

  • risparmio economico (immediata riduzione in bolletta del 30% circa e benefici crescenti nel tempo);
  • aumento del valore dell’immobile dato dall’aumento della classe energetica;
  • rispetto per l’ambiente e zero emissioni di Co2.

Un investimento, quindi, che può diventare fonte di guadagno! Inoltre, il fotovoltaico rappresenta per l’impresa una svolta green ed eticamente sostenibile, quindi influisce positivamente sull’immagine aziendale.

Le attuali agevolazioni per installare un impianto fotovoltaico nella tua azienda

CREDITO D’IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI DEL MEZZOGIORNO

Il Credito d’Imposta per gli investimenti del Mezzogiorno è un’agevolazione finalizzata all’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni del Mezzogiorno (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo). In questo contesto rientra l’investimento dell’impianto fotovoltaico che deve essere correlato all’investimento di ammodernamento e miglioramento del processo aziendale in quanto produttore di energia elettrica per i nuovi macchinari acquistati.

Prorogato fino a dicembre 2022, tale credito d’imposta è da utilizzare in compensazione su tutte le tasse, imposte e contributi dell’azienda. Una forma di aiuto concreto diversificato a livello regionale nelle misure consentite dai i criteri della Carta degli Aiuti a Finalità Regionale: in Abruzzo e Molise il contributo è del 30%, mentre in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna è del 45%. La suddivisione territoriale introduce criteri di diversificazione basati sul reddito medio pro capite per aree di intervento suddividendo l’Abruzzo ed il Molise per specifici Comuni. Ad esempio, in Abruzzo, Il Comune di Martinsicuro (TE), non rientra nell’ambito di tale agevolazione, mentre il Comune di Colonnella (TE) sì.

Per quanto concerne l’investimento: le piccole imprese possono raggiungere un tetto massimo di un milione e cinquecentomila euro, le medie imprese un tetto massimo di cinque milioni di euro e le grandi imprese un tetto massimo di quindici milioni di euro. Tale aiuto è cumulabile con altre agevolazioni che finanziano l’acquisto di macchinari legati al core business dell’azienda e l’installazione di impianti da fonte di energia rinnovabile.

Sarà possibile presentare l’istanza dal 31 marzo 2021. Per adempiere, occorre inviare un progetto all’Agenzia delle Entrate che verificherà la fattibilità dell’intervento. Nel caso di esito positivo, entro quindici giorni rilascerà l’autorizzazione di utilizzo del credito.

AGEVOLAZIONI AREA DI CRISI MERLONI

Altro aiuto a sostegno delle attività produttive proviene da Invitalia, che stanzia delle agevolazioni per le aree di crisi industriale Merloni (zona Marche e Umbria). Tali contributi per ammodernamento coprono fino ad un tetto massimo del 75% delle spese, rispettivamente dal 30% al 50% (del 75%) come finanziamento agevolato e il 30% come contributo in conto capitale.

Questa misura, spesso, risulta essere preclusiva per molte piccole imprese in quanto, l’investimento minimo richiesto ad una singola azienda ammonta ad un milione di euro. Se a partecipare è un raggruppamento di imprese (almeno tre), la cosiddetta rete d’impresa, ad ogni società è richiesto un investimento di almeno quattrocento mila euro.

L’agevolazione interessa tutti i settori produttivi. Mira a tutelare il mantenimento del livello occupazionale, premiando l’assunzione di nuovi dipendenti. Lo sportello per la presentazione delle domande è stato aperto il 20 gennaio scorso e rimarrà disponibile fino ad esaurimento delle risorse.

agevolazioni-fotovoltaico-azienda

Cerchi la tua indipendenza energetica e un risparmio in bolletta? Passa al Solare!
Contattaci senza impegno per una consulenza.
Con 4 Energy avrai la comodità di avere un unico interlocutore che ti segue in tutte le fasi: dallo studio di fattibilità per un impianto a misura della tua attività, fino all’assistenza post-vendita.
0 Comments