Fotovoltaico e agevolazioni fiscali: la guida per il massimo risparmio

Fotovoltaico e agevolazioni fiscali: la guida per il massimo risparmio

agevolazioni fiscali fotovoltaico - 4 energy

Sei un’impresa situata nelle regioni del Sud Italia come Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia? Allora puoi beneficiare del credito d’imposta ZES Unica. È un’agevolazione fiscale che prevede il rimborso di una parte delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di un impianto fotovoltaico.

Cosa sono le ZES?

La Zona Economica Speciale (ZES) è un’area delimitata del territorio nazionale che offre condizioni favorevoli per lo sviluppo di attività economiche e imprenditoriali. A partire dal 1° gennaio 2024, l’istituzione della “ZES unica” coinvolge regioni strategiche come Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna. Questa iniziativa apre interessanti prospettive per gli investimenti nel settore fotovoltaico, soprattutto considerando le agevolazioni fiscali e gli incentivi disponibili.

Vuoi scoprire a quanto ammonta il credito d’imposta per gli investimenti nella ZES? Clicca qui e scarica il nostro documento.

Sabatini TER Green e il supporto agli investimenti fotovoltaici

La Sabatini TER Green 2023 rappresenta un’opportunità unica per ottenere dei contributi in conto interessi. Questa agevolazione fiscale offre investimenti finalizzati all’acquisto, o acquisizione (leasing finanziario), di macchinari, impianti e attrezzature a basso impatto ambientale. 

Tra questi investimenti rientrano anche gli impianti fotovoltaici, che possono essere realizzati su coperture indipendentemente dal regime commerciale dell’energia. Questo meccanismo di sostegno finanziario favorisce la transizione verso fonti energetiche più sostenibili, consentendo alle imprese di ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività.

Per ulteriori dettagli sulle modalità di accesso e sull’iter delle domande, consulta il nostro PDF. 

Decreto FER 1: agevolazioni fiscali per il fotovoltaico fino al 2024

Il Decreto FER1 o Decreto Rinnovabili introduce un nuovo meccanismo di incentivazione per la realizzazione di nuovi impianti di produzione di energia rinnovabile. Questo decreto riguarda in particolare impianti fotovoltaici, eolici, idroelettrici e a gas di depurazione e prevede una serie di requisiti per l’accesso agli incentivi. La sua validità è prevista fino alla fine del 2024, quando verrà sostituito dal Decreto Fer X di prossima pubblicazione.

Se desideri approfondire l’argomento leggi “Decreto FER 1: le domande più frequenti”.

Anteprima del decreto FER X: le novità per l’energia rinnovabile

La recente bozza del Decreto FER X è stata pubblicata il 1° marzo 2024 dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE). Il decreto rappresenta un importante passo avanti nell’incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili. Infatti, mira a promuovere la realizzazione di impianti fotovoltaici, eolici, idroelettrici e di trattamento di gas residuati dai processi di depurazione. L’entrata in vigore del Decreto FER X apre nuove prospettive per il settore fotovoltaico, offrendo opportunità di investimento e sviluppo in un contesto favorevole.

Per maggiori dettagli, clicca qui. 

Quali sono gli obiettivi dell’industria 5.0?

L’industria 5.0 si propone di creare un ambiente di lavoro in cui le competenze umane si integrano con le capacità delle macchine. Questo obiettivo promuove innovazione, efficienza e sostenibilità. In questo contesto, gli impianti fotovoltaici assumono un ruolo cruciale, contribuendo alla riduzione dell’impatto ambientale delle attività industriali e garantendo un approvvigionamento energetico più sostenibile. Le agevolazioni fiscali previste nell’ambito dell’industria 5.0 rappresentano un ulteriore incentivo per le imprese che desiderano investire in impianti fotovoltaici per l’autoconsumo.

Altri vantaggi? Scoprili qui.

0 Comments

leave a comment