Il fotovoltaico a Key Energy 2017

Il fotovoltaico a Key Energy 2017

Il fotovoltaico torna a crescere anche in Italia e Key Energy, la fiera delle “Energies for climate” che si è tenuta a Rimini insieme ad Ecomondo dal 7 al 10 novembre, ha riservato ampio spazio alle energie rinnovabili e alle soluzioni ed applicazioni di efficienza ed ottimizzazione energetica.

Fotovoltaico ed accumulo, soluzioni per l’efficienza energetica nell’industria e nel residenziale, soluzioni per la mobilità sostenibile intermodale e connessa sono stati i principali focus dell’evento dedicato alla green economy.

Dopo anni di difficoltà nel settore delle energie rinnovabili, arrivano importanti novità riguardanti la crescita del fotovoltaico. La nuova Strategia Energetica Nazionale, infatti, prevede l’uscita dell’Italia dal carbone nel 2025 ed una quota di rinnovabili sul consumo elettrico del 55% al 2030, che comporterà una decisa crescita del fotovoltaico.  In questa nuova fase di fermento si inseriscono le due novità “Key Solar” e “Key Storage”, le nuove aree espositive dedicate al fotovoltaico e all’accumulo, che rappresentano i segmenti chiave nel settore delle rinnovabili.   Per il team 4-Energy, la fiera è stata un’occasione di formazione ed aggiornamento sulle principali novità 2017 del settore.  In particolare, abbiamo partecipato ai convegni “Aggregare gli impianti: la nuova frontiera del fotovoltaico e accumulo”, “Le opportunità dell’accumulo” e “Le frontiere dell’innovazione nel solare/accumulo”.   Tra le novità 2017 vogliamo menzionare:

  1.  “24 ore di sole”: la visione di Fronius sul futuro della fornitura energetica per i prossimi decenni. La sfida per le fonti rinnovabili è quella di fornire energia esattamente quando viene richiesta indipendentemente dall’ora e dalla stagione, assicurando così la massima ottimizzazione sia della fornitura che del consumo di energia. L‘inverter Fronius Symo Hybrid è il cuore della soluzione di accumulo per le 24 ore di sole – il Fronius Energy Package. Con potenze che vanno da 3.0 a 5.0 kW, l‘inverter trifase permette di accumulare in una batteria l‘energia in eccesso prodotta dal fotovoltaico. Il risultato: il massimo autoconsumo della potenza disponibile e la massima indipendenza di energia. L‘eccesso di energia solare può essere utilizzata anche quando le condizioni di generazione sono scarse o impossibili. Con la funzione di potenza di emergenza, l‘utilizzo domestico può godere di un’ ottima fornitura energetica anche durante la sospensione di energia. Il web server integrato con interfaccia grafica e collegamento Wlan e/o Ethernet permette una perfetta configurazione e visualizzazione. Inoltre, il collegamento DC alla batteria garantisce massima efficienza a tutto il sistema.
  2. Le batterie Tesla Pawerwall 2: la nuova generazione di sistemi di accumulo per fotovoltaico. Powerwall 2 ha il doppio della capacità rispetto alla batteria di prima generazione ed è adatta ad impianti installati su abitazioni residenziali, anche di grandi dimensioni, e piccole aziende.
  3.  SolarEdge HD-Wave Inverter with EV Charger. L’inverter SolarEdge HD-Wave con caricatore EV integrato offre ai proprietari di abitazioni la possibilità di caricare veicoli elettrici fino a sei volte più velocemente di un caricatore standard di livello 1 attraverso un’innovativa modalità di sollevamento solare che utilizza simultaneamente la griglia e la ricarica PV. Questo prodotto è il primo caricatore EV integrato inverter PV. Il caricatore EV integrato inverter HDE-Wave SolarEdge riduce l’inconveniente di installare un caricabatterie EV autonomo separato e un inverter PV. Inoltre, elimina la necessità di ulteriori cablaggi, condotte e installazione di un interruttore. Installando un caricatore EV integrato con un inverter, non è necessario alcun interruttore automatico dedicato, riducendo lo spazio e escludendo un potenziale aggiornamento sul pannello di distribuzione principale. Disponibile in Italia nel 2018.
  4. La Sonnen Comunity. Chi vi aderisce con un impianto FV dotato di batteria, che permette di autoconsumare fino al 70-80% della produzione dell’impianto, riceve direttamente da Sonnen la percentuale residua, circa il 20-30%, in maniera totalmente gratuita per i primi 2 anni e poi a tariffe comunque competitive.

Se desideri conoscere le altre novità 2017 riguardanti  il fotovoltaico ed i sistemi di accumulo, leggi questo articolo https://www.4-energy.it/fotovoltaico-e-accumulo-workshop-4energy

Se desideri conoscere Key Energy, la fiera di riferimento delle energie rinnovabili per l’area mediterranea, clicca qui

0 Comments

leave a comment