Fotovoltaico – Le principali novità del 2018 per il mercato residenziale

Il fotovoltaico consente di auto-produrre energia sul proprio tetto, che sia di un’abitazione o sulla copertura di un’impresa, in modo diffuso sul territorio con un modello di generazione “distribuita”. Questo in antitesi rispetto al modello tradizionale, basato su fonti fossili di energia con un modello di tipo centralizzato.

L’Osservatorio Rinnovabili ANIE conferma il trend mensile del fotovoltaico che con i 28,9 MW connessi a marzo 2018 raggiunge quota 89 MW complessivi (+6% rispetto allo stesso periodo del 2017). Si registra un incremento anche nel numero di unità di produzione connesse (+10%). Gli impianti di tipo residenziale (fino a 20 kW) costituiscono il 58% della nuova potenza installata nel 2018. Le regioni che hanno registrato il maggior incremento in termini di potenza sono Abruzzo, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Molise e Umbria.

Quali sono le principali novità del 2018 per il mercato residenziale?

L’ obiettivo principale è incrementare la quota di autoconsumo ma allo stesso tempo assicurare una progressiva integrazione del fotovoltaico con tutti i dispositivi presenti nell’abitazione.

Nel corso di un recente meeting organizzato a Roma dal nostro partner BayWa r.e. si è discusso circa le  prospettive per il mercato del FV in Italia. Sono stati individuati 3 trend di mercato:

  1. digitalizzazione del mercato dell’energia elettrica;
  2. mobilità elettrica: batterie bidirezionali e infrastrutture di ricarica;
  3. integrazione del fotovoltaico con sistemi di accumulo, pompe di calore e altri dispositivi

Di seguito una serie di tecnologie e prodotti di cui sentiremo parlare nel 2018:

Moduli FV ad alta presentazioni

Partiamo dai moduli LG NeON R. Questi moduli consentono di avere più energia a parità di superficie: dove è possibile installare ca 5 kw con moduli tradizionali, si può arrivare a 7,5 kw. Si tratta di una valida soluzione in caso di problemi di spazio. La qualità dei moduli è confermata da 25 anni di garanzia prodotto e garanzia lineare e una maggiore resistenza strutturale

http://www.lg-solar.com/it/product/neon-r.jsp

La tecnologia NeON riflette la luce incidente a varie angolazioni della cella fotovoltaica e quindi garantisce una maggiore producibilità rispetto ai moduli tradizionali.
La Tecnologia Cello invece vede la sostituzione dei vecchi “ribbon” con l’utilizzo di 12 fili di Neon riducendo la resistenza complessiva e portando al minimo le perdite elettriche.
Entrambe le tecnologie consentono a questo tipo di moduli di avere un maggiore produzione a parità di potenza in media del 15% in più rispetto ai moduli tradizionali.

 

La versione Full Black si caratterizza per design e impatto estetico. http://www.lg-solar.com/it/product/neon-2.jsp#se

Inverter

Sempre più gli inverter non sono solo convertitori ma assolvono ad altre funzioni importanti per un impianto FV. Citiamo come esempio il Sunny Boy 3.0 – 5.0 che presenta caratteristiche in grado testimoniare tutta l’evoluzione che sta interessando questi componenti.

SMA Smart Connected ovvero la connessione al portale del produttore che consente la riduzione dei costi di servizio, riduzione fermo macchina, monitoraggio integrato, comunicazione anomalie e tranciabilità processo di sostituzione. La connettività viene sfruttata per offrire maggiori servizi e garantire la piena funzionalità dell’impianto FV.

Collegamento è compatibilità con Energy Meter che consente di controllare in tempo reale i carichi e i flussi energetici dell’abitazione.

Tramite l’installazione del Sunny Boy Storage 2.5, peraltro compatibile con tutti gli inverter e diverse batterie ( Tesla, Lg Chem e BYD) , è possibile aumentare la quota di autoconsumo.

La famiglia è destinata ad allargarsi da Giugno 2018 con la versione 3.7 e 6, in grado di fornire energia in caso di black out. Saranno presenti tre ingressi: in un primo step per una sola batteria e poi sino a tre batterie, anche differenti, sino a 30 Kwh.

Batterie sia per piccole che per grandi dimensioni

Le batterie BYD sono composte da moduli base che hanno una capacità di 1,12 kWh ciascuno e possono essere combinati per applicazioni residenziali da 5,6 a 10,08 kWh. Mentre per applicazioni commerciali e industriali possono essere installati in parallelo fino a 50 Kwh. 

Il nuovo B-Box HV è la prima soluzione storage con design modulare plug- in brevettato con convertitore DC / DC integrato. L’alta tensione offre il vantaggio di essere già coerente con la tensione della maggior parte degli impianti fotovoltaici e della rete  al fine di ridurre le perdite di conversione.

I costi di sistema sono ridotti in quanto è possibile utilizzare inverter meno complessi e cavi/interruttori di amperaggio più basso e il sistema plug-and-play semplice e veloce da installare. Questo prodotto contribuisce in modo determinante alla riduzione dei costi dei sistemi di storage.

EV Charger

Il primo EV Charger al mondo integrato con inverter: riduce i costi e la manodopera rispetto ad un installazione separata di inverter ed EV charger e, con l’ innovativa modalità solar boost, utilizza l’energia simultaneamente dalla rete e da FV Integrazione con piattaforma di monitoraggio Solar Edge.

Non esitare a contattarci. Il nostro team è a tua disposizione per qualsiasi necessità informativa.

 

0 Comments