Smaltimento pannelli fotovoltaici incentivati: risparmia con il nuovo D. lgs. 118/2020

D.lgs. 118/2020

Disposizioni introdotte dal D.lgs. 118/2020

D. LGS. 118/2020 – Il Decreto legislativo 3 settembre 2020, n. 118 introduce modifiche al Decreto legislativo 14 marzo 2014, n. 49. Una nuova versione, quindi, delle “Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati“.

Nello specifico, l’art. 1 prevede una “Razionalizzazione delle disposizioni per i RAEE da fotovoltaico” la quale stabilisce che “Per la gestione dei RAEE derivanti da AEE di fotovoltaico incentivate ed installate precedentemente alla entrata in vigore del presente decreto relativi al Conto Energia, per i quali è previsto il trattenimento delle quote a garanzia secondo le previsioni di cui all’articolo 40, comma 3, i Soggetti Responsabili di impianti fotovoltaici possano prestare la garanzia finanziaria […] nel trust di uno dei sistemi collettivi riconosciuti. Il GSE definisce le modalità operative ed è autorizzato a richiedere agli stessi responsabili degli impianti fotovoltaici idonea documentazione […]“.

Cosa significa tutto questo?

La normativa distingue gli impianti di tipologia domestica (<10 kWp) e gli impianti di tipologia professionale (>10 kWp). Per lo smaltimento dei pannelli dei primi, i rifiuti possono essere conferiti direttamente in discarica, per non aggravare le attività burocratiche dei piccoli produttori. Mentre per i secondi, è prevista una diversa gestione. Essi infatti devono avere una tracciabilità nel loro stoccaggio, trasporto e trattamento di fine vita. Tali operazioni devono essere effettuate da appositi Consorzi che garantiscono il trasporto e il ritiro verso specifiche strutture di riciclo. Questo in quanto i moduli fotovoltaici vengono classificati come RAEE (Rifiuti da apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

Per gli impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia installati dopo il 01 luglio 2012 il costo del RAEE è già compreso nel costo del modulo fotovoltaico. Il D.lgs. 118/2020 va a disciplinare lo smaltimento dei moduli di impianti installati dopo il 01 luglio 2012.

Opzione prevista per gli impianti di tipologia professionale

I Soggetti Responsabili degli impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia, possono decidere se prestare la garanzia finanziaria (per le operazioni di raccolta, trasporto, trattamento adeguato, recupero e smaltimento) tramite il processo di trattenimento delle quote attuato dal GSE o, in alternativa, mediante l’adesione a un Sistema Collettivo identificato nell’elenco qualificato dal Ministero della Transizione Ecologica (già Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio de del Mare).

Per questi, infatti, è previsto che sia il GSE a trattenere una quota fissa (10 euro per ogni modulo FV) durante il secondo periodo di incentivazione che va dall’undicesimo al ventesimo anno. Per fare un esempio: in un impianto da 1MW mediamente sono installati circa tra i 4.000 e i 5.000 moduli FV. Questo equivale a circa 40.000 euro di spesa che il GSE trattiene in quote costanti per 10 anni, risparmiando circa il 60%.

Laddove si intenda aderire all’opzione prevista dal D. lgs. N. 118/2020 di aderire ad un Sistema Collettivo, entro  6 mesi a partire dalla data di pubblicazione del Decreto legislativo, occorre inviare la documentazione necessaria per comunicare tale adesione entro l’ultimo trimestre del decimo anno a partire dalla data di entrata in esercizio dell’impianto. In caso contrario, il GSE provvederà a trattenere le quote come descritto in precedenza.

Tale opzione  deve essere riferita alla totalità dei moduli installati presso l’impianto all’atto della sottoscrizione della garanzia e per i quali non siano stati già attivati gli strumenti di garanzia finanziaria previsti dal D.lgs. 49/2014 e ss.mm.ii. e della Legge 28 dicembre 2015, n. 221 («Collegato Ambientale»), ivi inclusi eventuali moduli comunicati al GSE e classificati sul portale “Gestione componenti di impianto e quote RAEE” come “scorta tecnica” dello specifico impianto.

4Energy
4Energy da sempre offre il supporto necessario al corretto adempimento delle pratiche burocratiche. Nello specifico, ci occuperemo:
  • della mappatura di tutti i seriali in campo,
  • del riallineamento dei seriali sul portale GSE,
  • dell’adesione a un consorzio di smaltimento,
  • del caricamento dell’adesione sul portale GSE.
Vuoi maggiori informazioni? Contattaci.
La nostra priorità è la soddisfazione e il risparmio per il cliente.

    0 Comments